domenica 2 aprile 2017

Ho visto Ghost in the Shell e mi è pure piaciuto!


Mi fa strano scriverlo. Ero pronto a odiarlo, eppure il remake holliwoodiano di Ghost in the Shell non mi è dispiaciuto affatto! [...]

Lo so, era facile partire prevenuti, le cose sbagliate sono tante e si son fatte sentire fin dal primo trailer.

Partiamo dal fatto che generalmente odio tutto quello che Hollywood ruba dal Giappone per poi riadattare per pubblico occidentale, di solito rovinando il tutto e trasformando l'oro in merda (vedi The Ring o Godzilla). Ovviamente mi aspettavo la stessa cosa per Ghost in the Shell, senza contare che addirittura ha, nel ruolo di Motoko "Major" Kusanagi, l'attrice meno asiatica del pianeta.

Ma mi son dovuto ricredere. Ghost in the Shell, seppur neanche lontanamente raggiungendo la qualità del manga originale di Masamune Shirow o dei precedenti film animati diretti da Mamoru Oshii, è un film decisamente figo.


Ma mettiamo le cose in chiaro, il fatto che lo abbia accostato al manga e ai film d'animazione, non significa che trattino della stessa identica cosa. Diciamo che in questa "nuova" versione di Ghost in the Shell, la storia e le tematiche sono state riadattate qua e là, risultando in un discostamento dal materiale originale (qualcuno ha detto Robocop?), che sicuramente non sfugge ai fan più hardcore del franchise.

Ma è proprio grazie a questo che è possibile dire che il film è un gran bel film. Basta non cercare di trovare il pelo nell'uovo. La pellicola va presa per quello che è: la versione alternativa e americana di Ghost in the Shell con Scarlett Johannson nel ruolo di Major. Un godibile film di un'ora e quaranta minuti, ben confezionato e che non annoia.


Parliamoci chiaro, visualmente è una figata da paura, in particolare sono rimasto positivamente impressionato da come sono riusciti a rendere Newport City in maniera veramente eccezionale, senza scadere nel banale sci-fi da quattro soldi. Ma poi vogliamo parlare di lei? <3


Concludendo, consiglio la visione di Ghost in the Shell? Certamente. È un film imprescindibile che tutti dovrebbero vedere e che andrà ricordato negli annali del cinema? Decisamente no.

PS: Takeshi Kitano super badass nella parte di Aramaki che per tutta la durata del film non parla una singola parola di inglese (come giusto che sia) è Dio!


Nessun commento:

Posta un commento