martedì 12 settembre 2017

Twin Peaks: The Return è stato una bomba!


È proprio il caso di dirlo, Twin Peaks: The Return è stato una bomba, roba che in TV non si vedeva da... mai. [...]

Con un filo di ritardo rispetto alla messa in onda su Showtime, ho finalmente finito di vedere la terza (e ultima) stagione di Twin Peaks e veramente mi sento di dire che è stata qualcosa di meraviglioso.

Premetto che, data la mia età, non ho vissuto il fenomeno Twin Peaks 25 anni fa, o meglio, l'ho parzialmente fatto per proprietà transitiva mentre lo guardavano i miei in TV. Questo è il motivo principale per cui arrivo un po' tardi alla festa di fine serie, semplicemente perché da bravo scolaretto di Lynch ho deciso di ripassarmi le prime due serie (più Fire Walk with Me, più The Missing Pieces) prima di procedere con la terza.


In ogni caso l'attesa non è stata invano e Lynch ci ha sbattuto in faccia uno dei momenti più alti (se non il più alto in assoluto) della storia della TV e delle serie TV in particolare, roba che proprio LOST scansati. Ma soprattutto roba da far imbarazzare su praticamente tutti i livelli qualsiasi produzione contemporanea.

Ma vabbè non stiamo qui a far troppi paragoni inutili, quello che è importante è che una cosa come Twin Peaks, che aveva hype alle stelle, non ha deluso. Ovviamente c'è sicuramente chi non ha apprezzato il finale non troppo chiaro o le varie cose lasciate in "sospeso" qua e là, ma d'altra parte si tratta di Mark Frost e David Lynch, cosa vi aspettavate?


E dato che ho citato il finale, mi par giusto palesare a quale scuola di pensiero appartengo.

Mi piace pensare che Dale/Richard sia una specie di "agente del bene" incaricato dalla White Lodge e dal Fireman di salvare il mondo dal male (a.k.a. Judy/Jowday), e in questo caso specifico di salvare Laura da una rovinosa fine. Per far ciò, appunto, il buon Coop viaggia nel tempo (salvandola nella timeline che tutti conosciamo) e infine viene spedito in un'altra dimensione per salvarla (o tentare di farlo) una seconda volta e/o sconfiggere Judy (a.k.a. Sarah?) definitivamente.

Ok, ammetto che le idee chiare non le ho neppure io, sto ancora cercando di elaborare mentalmente 18 ore che forse non sono neanche del tutto elaborabili, ma in fondo è bello così. Penso che ora passerò i prossimi mesi a curiosare e conversare su r/TwinPeaks e chissà, magari cambio pure teoria sul finale. Staremo a vedere. Intanto, aspettando Twin Peaks: The Final Dossier (in uscita a fine ottobre), mi consolo con questo.


"What year is it?"

Nessun commento:

Posta un commento